MILANO: SCIOPERO DEI LAVORATORI IN APPALTO OVS

||| ||| |||

AL FIANCO DEI LAVORATORI IN QUESTA LOTTA, Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti Milano e Lombardia chiedono l’immediata riapertura del tavolo di trattativa cercando

soluzioni reali e prospettive occupazionali esigibili.

Il presidio è stato indetto in occasione dello SCIOPERO dei lavoratori della Cooperativa Ecolog che operano in appalto ad OVS presso il magazzino di XPO Logistics a Settala (MI).

Sono più di 60 le lavoratrici e i lavoratori che hanno ricevuto l’amara notizia della chiusura al 30 giugno 2020 dello stabilimento per la decisione di OVS di trasferire le lavorazioni e interrompere il rapporto commerciale con XPO Logistics.

A seguito di svariati incontri sindacali la trattativa si è bruscamente interrotta di fronte all’ennesimo rifiuto di OVS e XPO Logistics di ricercare soluzioni per la ricollocazione delle maestranze coinvolte.

L’unica proposta avanzata dalle due Società, che lo scorso anno hanno fatturato insieme più di 600 milioni di euro, è stata la Cassa Integrazione con pagamento diretto dell’INPS fino allo sblocco dei licenziamenti da parte del Governo. 

In questo momento difficile per il Paese, non possono essere i lavoratori, quelli che operano da anni in catene di appalti e sub appalti per conto dei Grandi Marchi, quelli che contribuiscono al fatturato di grandi Aziende di Logistica come XPO che durante il Lockdown sono stati definiti indispensabili, a pagare le scelte strategiche e commerciali di OVS e XPO.

Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti Milano e Lombardia sono a fianco dei lavoratori in questa lotta e chiedono l’immediata riapertura del tavolo di trattativa con soluzioni reali e prospettive occupazionali esigibili.

MILANO Corso Buenos Aires 23 GIUGNO 2020

Cookies Policy

Questo Sito Utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più leggi la Cookies Policy (Informativa Estesa).